Con-Trasparenza



Il Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013, entrato in vigore il 20 aprile scorso, disciplina gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni sul web da parte delle Pubbliche Amministrazioni attuando la cosiddetta legge "anticorruzione" (190/2012). La normativa prevede sanzioni e procedimenti disciplinari in caso di mancato adempimento da parte degli Enti. Al fine di essere continuamente conformi al dettato normativo, è stato realizzato il portale "contrasparenza.it" che è una soluzione web based che riesce ad orientare l'ente nel groviglio della normativa. Per avere la soluzione immediata e adeguarsi prontamente alle disposizioni del D.lgs 33/2013, gli Enti possono, fin da subito, "includere" il nostro software ai loro siti internet in uso senza necessariamente sostituirli.

Si specifica che il software contrasparenza.it è adeguato alle recentissime disposizioni della CIVIT e precisamente:

  • Delibera CIVIT n. 50/2013 "Linee guida per l’aggiornamento del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016"
  • Delibera CIVIT n. 59/2013 in tema di “Pubblicazione degli atti di concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e attribuzione di vantaggi economici a persone fisiche ed enti pubblici e privati (artt. 26 e 27,  d.lgs. n. 33/2013)”
  • Circolare n. 2/2013 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica “DLgs n. 33 del 2013 - Attuazione della trasparenza”
  • Deliberazione dell’AVCP n. 26 del 22 Maggio 2013  "Specifiche tecniche per la pubblicazione dei dati ai sensi dell’art. 1 comma 32 Legge n. 190/2012”

contrasparenza.it adempie anche alla fruizione dei dati tramite formato OPEN-DATA richiesto dal D.Lgs. 82/2005 (noto “Codice dell’Amministrazione Digitale” o “CAD”) che all’art. 50, comma 1, recita:

"I dati delle pubbliche amministrazioni sono formati, raccolti, conservati, resi disponibili e accessibili con l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione che ne consentano la fruizione e riutilizzazione, alle condizioni fissate dall'ordinamento, da parte delle altre pubbliche amministrazioni e dai privati; restano salvi i limiti alla conoscibilità dei dati previsti dalle leggi e dai regolamenti, le norme in materia di protezione dei dati personali ed il rispetto della normativa comunitaria in materia di riutilizzo delle informazioni del settore pubblico."

Inoltre,  la redazione di contrasparenza.it, a beneficio di dirigenti, funzionari e dipendenti della Pubblica amministrazione, i quali quotidianamente devono affrontare i cambiamenti dovuti alla progressiva digitalizzazione della PA, è a disposizione per rispondere a quesiti vari sulla normativa di cui si parla inviandoli  all'indirizzo e-mail: info@studioamica.it